Japan Virtual Tours – Road Trip Through Kochi Prefecture and Mysterious Iya Valley

EN

Hello everyone, I hope you are all fine! Apologies for the hiatus, but the last period was intense! I also managed to go back to Switzerland to see my family and friends after 10 months. I am working remotely from there, and I will be back to Tokyo soon. Where were we? After Kochi City Part I and Kochi City Part II, we still need to talk about the road trip in the beautiful Kochi prefecture and the mysterious Iya Valley! Let’s go!

Day 1: Flowers and Caves
After a breakfast with Boushipan, the famous “hat bread”, we took the car and rode down the coast towards the Kitagawa village “Monet’s Garden” Marmottan. There, you can enjoy reproductions of Monet’s paintings in various gardens and floral compositions. If you walk up the top of the mountain, you will have a beautiful view of the coast and the sea. We had a quick lunch at the garden, after which we went to Kami City’s Ryuga Cave, where you enter the heart of the mountain and walk for circa one hour inside a labyrinth of rocks, naturals sculptures, and interesting light shows. Once outside, we did a quick stop at Nishigawa Flower Park, which unfortunately was not in bloom yet, and then rode back to the hotel passing by Kami City’s beautiful rice fields at sunset.

Day 2: Ancient Landscapes and Sea
On our second day of the road trip, we went to the opposite direction. First stop was Sakawa Town, famous for its Sake breweries, ancient houses, and the botanist Dr. Tomitaro Makino’s house. The town is also home of Makino Park where you can find the doctor and his family’s tombs, together with beautiful flowers and plants. Makino Park is located on a mountain from which top you can get an amazing view over the city and the surrounding valley. After taking beautiful pictures, we jumped on the car towards Susaki City, near which we visited Otonashi-jinja Shrine, famous in the region for its beautiful Torii by the lake. In the evening we had a stroll among the streets of the Historic Town of Kure, a cute fisherman town with small market, shrine, harbour, and a beach. At sunset, on our way back, we stopped by Awa Coast’s train station to take some pictures of the sea and palm trees.

Day 3: Towards Mysterious Iya Valley
Iya Valley is one of the most remote places in Japan, full of nature and amazing gorges with crystal waters. Located in Tokushima Prefecture, you can reach Iya Valley by public transport from Kochi Prefecture, but it is better with a car, I guess. We started our trip by driving north of Kochi City, with the aim of stopping at different interesting places before arriving there. During our trip through curvy mountain roads, we took a break in beautiful Sakura tree gardens, at the Takasu Rice Terraces, and at the giant Sameura Dam. Finally, we reached Oboke Station, where we took a short break before starting driving in a loop that allowed us to visit both Iya Valley and Oboke Gorge before going back to Kochi City. Of Iya Valley we crossed the scary Iyanokazura Bridge made of vines, which moves at every step you take (put your hands up if you are brave enough!). Then we took pictures of the beautiful Biwa Waterfall not so far from it. Iya Valley roads are amazing, offering different spots where you can stop to enjoy the view. On a wide curve where you can park for a short while, you can see the famous Statue of a Peeing Boy just above a breath-taking gorge. Oboke Gorge is just as amazing, and since we were there during the Boy’s Festival period, we had the chance to enjoy the view of the colourful Koinobori (carp streamers) above it, just before the sun set for that day.

Day 4: Among Beautiful Nature and Architecture
On our last day with the rented car, we enjoyed a mix of nature and architecture: First, we went back to Sakawa Town to stop at Jodaiji Temple, which has an amazing garden with a lily pond. There, you can take a picture from a room’s window that makes the garden look like a painting. The temple’s staff gave us a lot of Omamori (lucky charms) and made us write our wishes on an Ema (wooden tablet). We proceeded searching for some Chinkaibashi, the famous submersible bridges of Shikoku, designed to resister the rivers’ floods. We saw a couple of them, one new and one very old. Later we explored the beautiful Nakatsu Gorge, with the crystal waters of Niyodo river and the stunning Uryu no Taki waterfall. Our last stop of the day was a little further away: Yusuhara Town, full of Kengo Kuma (famous architect) designed buildings. Before reaching the little town, we stopped for a while at Owatari Dam Bridge, reminiscent of San Francisco’s Golden Gate, impossible not taking a picture of it! Once in Yusuhara, we first enjoyed Mishima Shrine, with its beautiful Miyuki bridge, and then started our short journey through Kengo Kuma’s buildings. It was late, but we could visit the community library inside, called “Kumo no Ue”, which means “above the clouds”, and when you enter you really feel like floating in the sky. Other buildings are the town office, the community market and hotel, the bridge-shaped art gallery, the integrated welfare facility, and the Kumo no Ue hotel. We could see them only from outside, but if you have time, you should visit them inside!

And this was the great road trip in Kochi prefecture! What is missing is the Shimanto River’s area and the breath-taking UFO line… Wait for me Kochi, I will be back one day! In the meantime, I hope you enjoyed reading this article, I will share pictures on my social media channels.

Thank you,

Elly

Discover more about my Japanese experience: Inside Japan | Inside Japan – The Exhibition | Inside Japan – Living Tokyo! | Inside Japan – Virtual Tours!

IT

Ciao a tutti, spero che stiate tutti bene! Mi scuso per la pausa, ma l’ultimo periodo è stato intenso! Sono anche riuscita a tornare in Svizzera per vedere la mia famiglia e i miei amici dopo 10 mesi. Sto lavorando in remoto da lì, e tornerò presto a Tokyo. Dove eravamo rimasti? Dopo Kochi City Parte I e Kochi City Parte II, dobbiamo ancora parlare del viaggio in macchina nella bellissima prefettura di Kochi e della misteriosa valle di Iya! Andiamo!

Giorno 1: fiori e grotte
Dopo una colazione con Boushipan, il famoso “pane cappello”, abbiamo preso la macchina e siamo scesi lungo la costa verso il Kitagawa village “Monet’s Garden” Marmottan. Lì si possono ammirare riproduzioni dei dipinti di Monet in vari giardini e composizioni floreali. Se salite in cima alla montagna, avrete una bella vista sulla costa e sul mare. Abbiamo fatto un pranzo veloce al giardino, dopo di che siamo andati alla Ryuga Cave della città di Kami, dove si entra nel cuore della montagna e si cammina per circa un’ora in un labirinto di rocce, sculture naturali e interessanti spettacoli di luce. Una volta fuori, abbiamo fatto una sosta veloce al Nishigawa Flower Park, che purtroppo non era ancora in fiore, e poi siamo tornati all’hotel passando per le belle risaie della città di Kami al tramonto.

Giorno 2: antichi paesaggi e mare
Nel nostro secondo giorno di viaggio, siamo andati nella direzione opposta. La prima tappa è stata la città di Sakawa, famosa per i suoi birrifici di Sake, le case antiche e la casa del botanico Dr. Tomitaro Makino. La città è anche sede del Makino Park dove si possono trovare le tombe del dottore e della sua famiglia, insieme a bellissimi fiori e piante. Il parco Makino si trova su una montagna dalla cui cima si può avere una vista incredibile sulla città e sulla valle circostante. Dopo aver scattato delle belle foto, siamo saltati in macchina verso la città di Susaki, vicino alla quale abbiamo visitato il santuario Otonashi-jinja, famoso nella regione per il suo bellissimo Torii in riva al lago. La sera abbiamo fatto una passeggiata per le strade della città storica di Kure, una graziosa cittadina di pescatori con un piccolo mercato, un santuario, un porto e una spiaggia. Al tramonto, sulla via del ritorno, ci siamo fermati alla stazione ferroviaria di Awa Coast per scattare qualche foto del mare e delle palme.

Giorno 3: verso la misteriosa valle di Iya
La valle di Iya è uno dei luoghi più remoti del Giappone, pieno di natura e di gole incredibili con acque cristalline. Situata nella prefettura di Tokushima, è possibile raggiungere la valle di Iya con i mezzi pubblici dalla prefettura di Kochi, ma è meglio in macchina, credo. Abbiamo iniziato il nostro viaggio guidando a nord della città di Kochi, con l’obiettivo di fermarci in diversi luoghi interessanti prima di arrivarci. Durante il nostro viaggio attraverso le sinuose strade di montagna, abbiamo fatto una pausa in bellissimi giardini di alberi Sakura, alle terrazze di riso Takasu e alla gigantesca diga Sameura. Infine, abbiamo raggiunto la stazione di Oboke, dove abbiamo fatto una breve pausa prima di iniziare a guidare in un anello che ci ha permesso di visitare sia la valle di Iya che la gola di Oboke prima di tornare alla città di Kochi. Della valle di Iya abbiamo attraversato lo spaventoso ponte Iyanokazura fatto di liane, che si muove ad ogni passo che si fa (alzate le mani se siete abbastanza coraggiosi!). Poi abbiamo fotografato la bellissima cascata Biwa non molto lontano da esso. Le strade della valle di Iya sono incredibili, offrono diversi punti dove ci si può fermare per godersi la vista. Su un’ampia curva dove si può parcheggiare per breve tempo, si può vedere la famosa Statua di un ragazzo che fa pipì proprio sopra una gola mozzafiato. La gola di Oboke è altrettanto sorprendente, e dato che eravamo lì durante il periodo del Boy’s Festival, abbiamo avuto la possibilità di goderci la vista dei coloratissimi Koinobori (festoni di carpe) sopra di essa, poco prima che il sole tramontasse per quel giorno.

Giorno 4: tra natura e architettura meravigliose
Nel nostro ultimo giorno con l’auto a noleggio, abbiamo goduto di un mix di natura e architettura: per prima cosa, siamo tornati alla città di Sakawa per fermarci al tempio Jodaiji, che ha un incredibile giardino con uno stagno di gigli. Lì è possibile scattare una foto dalla finestra di una stanza che fa sembrare il giardino come un dipinto. Il personale del tempio ci ha dato diversi Omamori (portafortuna) e ci ha fatto scrivere i nostri desideri su un Ema (tavoletta di legno). Abbiamo poi proseguito cercando dei Chinkaibashi, i famosi ponti sommergibili di Shikoku, progettati per resistere alle piene dei fiumi. Ne abbiamo visti un paio, uno nuovo e uno molto vecchio. Abbiamo poi esplorato la bellissima gola di Nakatsu, con le acque cristalline del fiume Niyodo e la splendida cascata Uryu no Taki. La nostra ultima tappa della giornata è stata un po’ più lontana: la cittadina di Yusuhara, piena di edifici progettati da Kengo Kuma, noto architetto. Prima di raggiungere la cittadina, ci siamo fermati per un po’ all’Owatari Dam Bridge, che ricorda il Golden Gate di San Francisco, impossibile non fotografarlo! Una volta a Yusuhara, ci siamo goduti prima il Santuario Mishima, con il suo bel ponte Miyuki, e poi abbiamo iniziato il nostro breve viaggio attraverso gli edifici di Kengo Kuma. Era tardi, ma abbiamo potuto visitare la biblioteca comunale all’interno, chiamata “Kumo no Ue”, che significa “sopra le nuvole”, e quando vi si entra ci si sente davvero come se si galleggiasse nel cielo. Altri edifici sono l’ufficio comunale, il mercato comunitario e hotel, la galleria d’arte a forma di ponte, la struttura sociale integrata e l’hotel Kumo no Ue. Abbiamo potuto vederli solo da fuori, ma se voi avete tempo, dovreste visitarli all’interno!

E questo era il bel viaggio in auto nella prefettura di Kochi! Quello che manca ancora è la zona del fiume Shimanto e la linea UFO mozzafiato… Aspettami Kochi, tornerò un giorno! Nel frattempo, spero che vi sia piaciuto leggere questo articolo, condividerò le foto sui miei canali social media.

Grazie,

Elly

Scoprite di più sulla mia esperienza giapponese: Inside Japan | Inside Japan – The Exhibition | Inside Japan – Living Tokyo! | Inside Japan – Virtual Tours! 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s