Inside Japan – Searching for a Job in Tokyo and Japan as a Foreigner

EN

Hello my beloved followers! I hope you are doing fine. Here Sakura are already a distant memory, the rainy season is approaching, and we are still in state of emergency. As the title of the article suggests, this time I would like to talk about searching for a job in Tokyo and Japan as a foreigner. Since this blog always relates to my personal experience, it may differ a bit from yours, but there are definitely general aspects applicable to everybody. Are you ready? Let’s start!

Degrees, languages, and skillsets required in Japan
If you are searching for an office job, Japan seems to favour the ones who have a degree, the higher (e.g., Master) the better. Possibly without any gap years. Your work experience of course makes a difference and can be considered equivalent to a degree. About languages, I would say it is important for you to know English in addition to Japanese, because it will give you the chance to access more opportunities. If you work in IT, robotics, and the like, English may be the only language you have to know, but you may be invited to learn Japanese sooner or later by your company. For other jobs, a JLPT N3 is really the bottom line, followed by N2 (required for most jobs) and of course N1, which seems to open all the doors. You can find more information about Japanese language tests in my previous article. Finally, the skillsets required vary per role, the more you are specialized in your field, the better.

Online services for foreign job seekers in Japan
In Japan you can find many online services and platforms to search for jobs for free, and for most recruiters and companies, the replies are quite fast. Even if it is a rejection, you are likely to receive a response. Most of these services also provide a newsletter that can be customized (e.g., information only about marketing and social media roles). Below is a list of some of the best recruiters and job search websites in Japan that I know of.

Recruiters:
ReachExt
Robert Half
Robert Walters
Hays Japan
Michael Page

Job search websites:
LinkedIn
GaijinPot
Jobs in Japan
CareerCross
Daijob
Indeed
Glassdoor

Offline services for foreign job seekers in Japan
If you are already in Japan, in Tokyo for example there is also the Tokyo Employment Service Center for Foreigners that you can visit, they will help you set up your “Hello Work” profile with which you can search for jobs. Hello Work is the Japanese government’s employment service center that also handles unemployment if you are eligible for it. Depending on where you live, you must go to your specific “Hello Work” office. Prior to Covid, in Tokyo it was also possible to attend various conventions and job fairs on job search, but after trying some of them, I noticed they seem to be focused on the local population, and especially recent graduates.

My personal experience with job hunting in Japan during Covid
I would like to share with you a piece of news I kept “secret” until now: At the end of March, the adventure with my job was already over. If you have been following me at least for one year, you know how I must have felt. These are difficult times, and it was nobody’s fault, but anyway, it is never good news. With wet eyes, I rolled up my sleeves, updated my CV, and started my research. This time I got interviews mostly through LinkedIn, Gaijinpot, and Jobs in Japan. It has been a tiring period, psychologically speaking, which drained a lot of my energy. Luckily, between an interview and another, I had the chance to travel a bit, so that I could distract myself (stay tuned for the next articles!). But here is the good news: Two days ago, I started working for a new company! Due to the current state of emergency, everything is done remotely, with the work from home.

That was all for today! I hope this article is useful for you. Save the date: On May 29 I will be interviewed on Twitch by AnimeInGaming, an Italian couple passionate about manga, anime, videogames, and Japan! I will talk a lot about traveling in Japan, especially about places unknown to the normal tourists. In the meantime, you can listen to previous interviews and follow me on my social media channels for pictures, fun facts, and news!

Thank you for your support,

Elly

Discover more about my Japanese experience: Inside Japan | Inside Japan – The Exhibition | Inside Japan – Living Tokyo! | Inside Japan – Virtual Tours!

IT

Ciao miei amati follower! Spero stiate bene. Qui i Sakura sono ormai un lontano ricordo, la stagione delle piogge si avvicina, e siamo ancora in stato di emergenza. Come suggerisce il titolo dell’articolo, questa volta vorrei parlare della ricerca di un lavoro a Tokyo e in Giappone come stranieri. Poiché questo blog si riferisce sempre alla mia esperienza personale, potrebbe differire un po’ dalla vostra, ma ci sono sicuramente degli aspetti generali applicabili a tutti. Siete pronti? Iniziamo!

Lauree, lingue e competenze richieste in Giappone
Se state cercando un lavoro in ufficio, il Giappone sembra favorire chi ha una laurea, più alta è (per esempio, Master) meglio è. Possibilmente senza alcun anno sabbatico. La vostra esperienza lavorativa ovviamente fa la differenza e potrebbe essere considerata equivalente a una laurea. Per quanto riguarda le lingue, direi che è importante che conosciate l’inglese oltre al giapponese, perché vi darà la possibilità di accedere a più opportunità. Se lavorate nell’IT, nella robotica e simili, l’inglese può essere l’unica lingua che dovete conoscere, ma potreste essere invitati prima o poi dalla vostra azienda a imparare il giapponese. Per altri lavori, il JLPT N3 è davvero la linea di fondo, seguito dall’N2 (richiesto per la maggior parte dei lavori) e naturalmente l’N1, che sembra aprire tutte le porte. Potete trovare maggiori informazioni sui test di lingua giapponese nel mio precedente articolo. Infine, le competenze richieste variano a seconda del ruolo, più si è specializzati nel proprio campo, meglio è.

Servizi online per stranieri in cerca di lavoro in Giappone
In Giappone si possono trovare molti servizi e piattaforme online per cercare lavoro gratuitamente, e per la maggioranza dei reclutatori e delle aziende le risposte sono abbastanza veloci. Anche se si tratta di un rifiuto, è probabile che si riceva un riscontro. La maggior parte di questi servizi fornisce anche una newsletter che può essere personalizzata (ad esempio, informazioni solo su ruoli per marketing e social media). Qui di seguito una lista di alcuni dei migliori reclutatori e siti di ricerca di lavoro in Giappone che conosco.

Reclutatori:
ReachExt
Robert Half
Robert Walters
Hays Japan
Michael Page

Siti web di ricerca di lavoro:
LinkedIn
GaijinPot
Jobs in Japan
CareerCross
Daijob
Indeed
Glassdoor

Servizi offline per stranieri in cerca di lavoro in Giappone
Se siete già in Giappone, a Tokyo per esempio c’è anche il Tokyo Employment Service Center for Foreigners che potete visitare. Vi aiuteranno a impostare il vostro profilo “Hello Work” con cui potete cercare lavoro. Hello Work è il centro dei servizi per il lavoro del governo giapponese che si occupa anche della disoccupazione, se siete idonei a riceverla. A dipendenza di dove vivete, dovete recarvi al vostro ufficio “Hello Work” specifico. Prima del Covid, a Tokyo era possibile anche partecipare a diversi convegni e job fair sulla ricerca di lavoro, ma dopo averne provati alcuni, ho notato che sembrano concentrarsi sulla popolazione locale, e specialmente sui neolaureati.

La mia esperienza personale di ricerca lavoro durante il Covid
Vorrei condividere con voi una notizia che ho tenuto “segreta” fino ad ora: Alla fine di marzo, l’avventura con il mio lavoro era già finita. Se mi seguite da almeno un anno, sapete come devo essermi sentita. Sono tempi difficili, e non è stata colpa di nessuno, ma comunque non è mai una buona notizia. Con gli occhi umidi, mi sono rimboccata le maniche, ho aggiornato il mio curriculum e ho iniziato la mia ricerca. Questa volta ho ottenuto interviste soprattutto tramite LinkedIn, GaijinPot, e Jobs in Japan. È stato un periodo faticoso, psicologicamente parlando, che mi ha prosciugato molte energie. Per fortuna, tra un colloquio e l’altro, ho avuto la possibilità di viaggiare un po’, in modo da potermi distrarre (restate sintonizzati per i prossimi articoli!). Ma ecco la buona notizia: due giorni fa ho iniziato a lavorare per una nuova azienda! A causa dell’attuale stato di emergenza, tutto viene fatto in remoto, con il lavoro da casa. 

Questo era tutto per oggi! Spero che l’articolo vi sia utile. Salvatevi la data: Il 29 maggio sarò intervistata su Twitch da AnimeInGaming, una coppia italiana appassionata di manga, anime, videogiochi e Giappone! Parlerò molto di viaggi in Giappone, soprattutto di luoghi sconosciuti ai normali turisti. Nel frattempo, potete riascoltare le precedenti interviste e seguirmi sui miei canali social media per foto, fatti divertenti e notizie!

Grazie per il vostro supporto,

Elly

Scoprite di più sulla mia esperienza giapponese: Inside Japan | Inside Japan – The Exhibition | Inside Japan – Living Tokyo! | Inside Japan – Virtual Tours! 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s